L’ennesima conferma che viviamo in un Paese ridicolo. Alemanno chiede il permesso a Moccia per far rimuovere i lucchetti da Ponte Milvio.

14 Dic

Che dire oltre a quanto scritto nel titolo?
Siamo veramente ridicoli.

Riprendo un articolo di oggi di Repubblica.

Sui lucchetti a ponte Milvio interviene il sindaco di Roma, GianniAlemanno: “Rispetto alla decisione del consiglio del XX municipio di rimuovere i lucchetti da ponte Milvio ho parlato al telefono con il presidente del municipio, Gianni Giacomini, pregandolo di aspettare qualche giorno. Vorrei infatti avere il tempo di sentire l’autore dei romanzi che hanno lanciato la moda dei lucchetti, Federico Moccia, per vedere se è possibile trovare un’alternativa a questa che è ormai diventata una usanza romana e non solo per gli innamorati”.

Moccia, evidentemente già pronto per la politica, rispondeva ieri che invece di guardare al Ponte imbrattato dai lucchetti dell’ammore, il presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, doveva pensare a far pulizia etnica delle baracche dall’altro lato del ponte, verso Corso Francia.
E’ curioso poi che tra i libri sequestrati ai 5 neofascisti di Militia arrestati oggi ci sia l’incriminato “Ho voglia di te”. Che Moccia sia un ideologo della frangia più estrema e violenta della destra romana, che vuol discreditare il molle Alemanno, non più il piccolo picchiatore fascista dei bei tempi?

Bah.

Ma poi, alla fine, quale sarà la soluzione proposta dal Concilio di Alemanno II?

Moccia scriverà un nuovo successo editoriale, lanciando la moda di attaccare i lucchetti direttamente al naso degli innamorati? Un estremo e giovanilissimo piercing che leghi per sempre la giovin coppia in un bacio senza fine?

Ai posteri la sentenza di merda.

 

Annunci

Una Risposta to “L’ennesima conferma che viviamo in un Paese ridicolo. Alemanno chiede il permesso a Moccia per far rimuovere i lucchetti da Ponte Milvio.”

  1. Lena 07/03/2013 a 13:59 #

    Marieta, muchas graicas por responderme sin insultar como una fan histe9rica, en serio, te lo agradezco un montf3n. Bueno, cada cual tiene su opinif3n y gustos, pero en cuanto a mi criterio, creo que Mario Casas es uno de esos personajes que me1s que por su valor como actor, lo ponen por su fedsico, que repito, a med no me parece atractivo. Yo lo he comparado con Ricardo (step) porque a pesar de que apenas le conocedan en Italia y no representa al pie de la letra al protagonista, creo que hace un buen papel, y en cuanto a que a med me parezca me1s atractivo, eso ya es algo personal, aunque he de decir, que si Tre metri sopra il cielo este1 muy currada, Ho voglia di te (Tengo ganas de ti) es su antf3nimo, es bastante mala y sin apenas intere9s, como el libro, Yo solo digo que para ser una peledcula basada en un libro que salif3 hace af1os y con un margen de error, pues existe ya un film que es el italiano, ademe1s de contar con el presupuesto de una cadena como antena 3, no han logrado una gran peledcula y los actores no son los me1s apropiados.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: