Zac Freeman.

29 Ott

La nonna di un mio caro amico da giovane raccoglieva ogni bottone che le capitava di trovare per strada, ed a continuato a farlo fino a 90 anni. Poi ha smesso perché la famiglia ha deciso di internarla in una casa di cura, “Gulag gioioso” a San Gimignano.

La sua collezione sarebbe tornata senz’altro utile all’artista Zac Freeman: guardate di cos’è capace con qualche oggetto raccattato qua e là e un po’ di colla vinilica. Fatto?

 

 

 

 

 

Grazie a Nic per la segnalazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: